Mantova – Giulio Romano 2019 Con nuova e stravagante maniera – Palazzo Ducale Arte e desiderio – Palazzo Te “

Mattino dedicato alla mostra di Palazzo Ducale, “con nuova e stravagante maniera” dedicata a Giulio Romano, celebre artista e manierista. Ingresso prenotato alle 10,10.

La mostra, presenterà un nucleo di 72 disegni provenienti dal Département des Arts Graphiques del Musée du Louvre, che li concede in prestito per la prima volta. Questi saranno funzionali a ripercorrere la carriera di Giulio Romano, dagli esordi a Roma a fianco di Raffaello, fino all’apoteosi mantovana, evidenziandone la personalità versatile e poliedrica. Ci saranno anche dipinti, stampe, maioliche e ulteriori disegni provenienti da diversi musei italiani e internazionali.

La Mostra si compone di tre sezioni: Il segno di Giulio, al pianterreno del Castello di San Giorgio che prende in esame la produzione di Giulio come progettista, designer, pittore, architetto e urbanista; Al modo di Giulio negli spazi di Corte Nuova e dell’Appartamento di Troia, residenza ufficiale di Federico II Gonzaga affrescata proprio da GiulioRomano, consentendo di comparare i disegni preparatori degli affreschi e la decorazione finale; Alla maniera di Giulio nell’Appartamento della Rustica dove sarà approfondito il tema di Giulio Romano architetto e gli epigoni dell’ artista, con l’esposizione di opere di allievi e discepoli.

Nel pomeriggio invece si visiterà la mostra Arte e desiderio. Ingresso prenotato ore 14.30.
Le circa 40 opere esposte, tra cui “I Due Amanti”, proveniente dall’Ermitage, e il “Ritratto di Cortigiana”, dal Puskin di Mosca, indagano la relazione fra le immagini di soggetto erotico prodotte nella prima metà del ‘500 in Italia e le invenzioni figurative
antiche, sculture e bassorilievi in particolare. Oltre alla mostra, sarà effettuata la visita tematica “GIULIO, MA CHE MODI!”: dall’antica Roma al Rinascimento (per non dir dell’oggi), “così fan tutte”, e tutti… e così piaceva fare anche ai Gonzaga. Fatto sta che i MODI, a Giulio Romano valsero non pochi grattacapi, e tuttavia non dovettero dispiacere al nobile Federico II, che all’argomento non era certo disinteressato, come potremo capire in questa passeggiata a Palazzo Te, sua villa di delizie e svaghi.

Quota individuale di partecipazione: € 65,00 –   Scadenza prenotazioni 30 novembre.

La quota comprende: trasporto bus, pedaggi e parcheggi; accompagnatore da Parma; biglietto di ingresso alle due mostre con visita guidata; assicurazione medica.
Prenotazioni: presso la Segreteria del Circolo, 0521-290426 dal lunedì al venerdì (solo al mattino)

Mostra Giulio Romano pdf